Twitter e le chat anni Novanta

In questi giorni riflettevo su Twitter: è uno spazio piuttosto libero, perché non si sono ancora registrati tutti, è possibile interagire facilmente con sconosciuti se quello che dicono ci interessa, è pieno di gente curiosa e fissata coi libri o con radio tre o altre cose simili, tra il fricchettone, l’impegnato e il nerd. Allora…

Leggi tutto